PER CHI NON SI VUOL ARRENDERE ALLA FINE DELLE FERIE

1 settembre 2016

Come affrontare il rientro dalle vacanze e la ripresa delle attività lavorative

Ecco, è arrivato il momento più duro delle vacanze: il rientro!
Sindrome da post-rientro, mal di ritorno, depressione, malinconia, ansia, stanchezza… ma quanto è faticoso riprendere la solita vita dopo le tanto desiderate ferie?
Aiutiamoci ad alleviare e superare questa fase: di seguito vi proponiamo qualche consiglio e tecnica ideale per sollevarvi e recuperare le forze ed il buonumore.

Come prima cosa cercate di tenervi 2 giorni di riposo fra la fine delle ferie ed il rientro al lavoro (o ricordatelo la prossima volta!): avrete così il giusto tempo per sistemarvi e ri-abituarvi ai nuovi ritmi, nonché di prepararvi psicologicamente e fisicamente al nuovo inizio lavorativo; potremmo definirlo un periodo di decompressione e adattamento.

Evitate di riprendere tutte le vostre consuete attività al 100% e con foga: andate con calma e aumentate l’intensità di lavoro e ritmi di vita pian piano, con gradualità

Continuate a pensare a voi stessi come avete fatto in vacanza: alla vostra mente e al vostro corpo non bastano 2 settimane per star bene sempre. Quindi, continuate a prendervi cura di voi e a coccolarvi, per darvi ripetutamente la sensazione di essere in ferie! Il vostro aspetto fisico poi è migliorato: siete più tonici, attivi e abbronzati: prolunghiamo perciò questo benessere con creme e prodotti adatti.

Cercate di continuare a stare all’aria aperta: fate passeggiate, uscite a cena, cercate di alzarvi più possibile per fare 4 passi e respirare sole e ossigeno, uscite la sera e non fatevi riassopire immediatamente dal divano e dalla tv.

Fate un cambiamento nella vostra vecchia routine: basta anche un orario diverso, un percorso modificato, un’abitudine di comportamento variata per non farvi percepire la pesantezza della “vecchia solita vita” e dare un’idea di novità. Mettete in atto i buoni propositi o i cambiamenti su cui avete meditato e avete elaborato in ferie: la carica giusta l’avete accumulata, ora è tempo di agire ed impegnarvi su quello.

Fate sport ed attività fisica: il vostro corpo si è abituato al movimento, non perdete l’occasione e continuate a farlo!

Evitate di tappezzare ogni vostro oggetto, strumento e luogo con le foto della vacanza: son belle da guardare e son lieti ricordi ma, se la vostra sindrome da post-rientro è piuttosto accentuata, non farete altro che aumentarvi da soli la già naturale e presente malinconia.

Cercate di mantenere i contatti con le persone amiche conosciute in vacanza: vi porteranno buonumore e una costante sensazione di clima vacanziero.

Pensate e programmate il prossimo viaggio, che sia una vera vacanza, un weekend o solo una gita non importa: vi darà quella carica e spinta per andare avanti e non ricordare solo il passato. Vi sentirete risollevati nell’umore…

BUON RIENTRO !

 

Archivio news

7 febbraio 2018

MARKETING IN FARM...

In un’ottica di m...

20 gennaio 2018

GUARDO LO SMARTWA...

Sensori, intellig...

11 gennaio 2018

LA CULTURA DEL VA...

“Un influenzato c...

29 dicembre 2017

Buon Anno! Ditelo...

 Che cos’ha il Ca...

18 dicembre 2017

W la mamma anticarie

CURARE I DENTI e ...

4 dicembre 2017

Mal di denti in v...

VACANZE DI NATALE...

21 novembre 2017

I falsi miti sull...

Sono tre i compor...

31 ottobre 2017

Non basta lo spaz...

Se per mantenere ...

10 ottobre 2017

Perché i denti de...

I denti non ricre...

29 settembre 2017

Non tutti gli zuc...

Da sempre gli zuc...